Breve guida sulle frontiere del Centro America


In questo blog si è già raccontato del viaggio, questo vuole essere un resoconto utile e dettagliato su cosa aspettarsi a varcar le frontiere del Centro America, sperando che possa aiutare altri viaggiatori. I dati sono aggiornati all’estate del 2015.

Condizioni del viaggio effettuato:

  • Passaporto Italiano
  • Mezzo di trasporto proprio (acquistato a Panama, con targa Panamense)
  • Direzione da Panama agli USA

 

Frontiera Panama – Costa Rica:

Persona

Uscita da Panama: nessun costo

Ingresso in Costa Rica: nessun costo di ingresso

Macchina

Uscita da Panama

Portare oltre confine un mezzo proprio da Panama può non essere banale e non bastano i documenti di proprietà. Vi sono due diverse opzioni: rimanere per un tempo massimo di un mese al di fuori del paese (1) o rimanere a tempo indefinito (2). Nel secondo caso bisogna comunque effettuare tutti i passaggi del primo.

(1) occorrono i documenti doganieri (uffici dogana), il salva conducto, il paz y salvo (semplicemente da pagare agli uffici del comune e necessari ad ottenere), il DIJ (una revisione del veicolo da parte della polizia investigativa, della durata di 7 giorni, che garantisce l’uscita del mezzo dal paese. Naturalmente occorrono il certificato di proprietà ed il revisado, la revisione tecnica annuale.

(2) dopo aver ottenuto tutti i documenti del punto (1) occorre affidarsi ad un corredor de aduana, ovvero un passacarte che ufficializza l’esportazione del veicolo dal paese. Questo passaggio è necessario se si intende vendere il mezzo dall’estero e può costare più di 100 dollari.

Nel caso non si voglia (ri)esportare in modo definitivo il mezzo dal paese ed il tempo di permanenza all’estero supera il mese al rientro si pagherà una multa da 1000 usd.

Ingresso Costa Rica

Occorre stipulare una assicurazione della durata di circa 3 mesi e del valore ci una trentina di dollari. Occorrono le fotocopie del passaporto di ogni guidatore e dei documenti della macchina. Il passaporto va fotocopiato sia nella pagina dei dati personali, sia dove è appena stato timbrato all’ufficio migrazione. E’ possibile avere un secondo guidatore, solo a patto di registrarlo all’ingresso. Altrimenti le sanzioni comportano anche un blocco temporaneo del veicolo (e i poliziotti sicuramente fermano un mezzo con targa straniera)

Frontiera Costa Rica – Nicaragua:

Persona

Uscita dal Costa Rica: pagamento di una tassa turistica di 7 dollari

Ingresso in Nicaragua: Occorre misurare la propria temperatura e ottenere un bigliettino di lascia passare medico, pagare 1 dollaro di tassa comunale per entrare nell’ufficio, pagare una tassa turistica di 12 dollari, far controllare i bagagli o se si sta entrando in macchina far revisionare la macchina.

Macchina

Uscita dal Costa Rica: registrazione dei documenti, senza nessun costo, occorre una fotocopia del documento di ingresso, da tenere.

Ingresso in Nicaragua: Occorre affumicare la macchina contro insetti e parassiti (3 dollari), far revisionare il veicolo dalla polizia (gratuito), stipulare una assicurazione (12 dollari), pagare la tassa di circolazione (5 dollari). Non occorrono fotocopie dei documenti perchè i doganieri sono dotati di scanner e scansionano tutti i documenti necessari per il tramite.

Frontiera Nicaragua – Honduras:

Persona

Uscita dal Nicaragua: tassa di uscita di 5 dollari

Ingresso in Honduras: tassa turistica di 6 dollari

Macchina

Uscita dal Nicaragua: registrazione dei documenti, senza nessun costo

Ingresso in Honduras: sono necessarie le fotocopie del passaporto, del certificato di proprietà e occorre pagare una tassa di ingresso di 13 dollari, l’assicurazione non è necessaria

Frontiera Honduras – El Salvador:

Persona

Uscita dall’Honduras: nessun costo

Ingresso a El Salvador: nessun costo, tutti molto sorridenti, a disposizione anche delle mappe del paese

Macchina

Uscita dall’Honduras: nessun controllo

Ingresso a El Salvador: revisione del veicolo, nessuna assicurazione necessaria, nessuna fotocopia necessaria

Frontiera El Salvador – Guatemala:

Persona

Uscita da El Salvador: timbro dei passaporti, da poter effettuare anche direttamente a bordo del veicolo

Ingresso in Guatemala: pagamento di una tassa turistica

Macchina

Uscita da El Salvador: revisione del veicolo, fotocopie dei documenti di ingresso, del passaporto e del certificato di proprietà

Ingresso in Guatemala: revisione del veicolo, pagamento di una tassa di circolazione con ricevuta di uno sticker da attaccare al parabrezza, necessaria fotocopia del passaporto appena timbrato e del certificato di proprietà del veicolo

Frontiera Guatemala – Messico:

Persona

Uscita dal Guatemala: nessun costo

Ingresso in Messico: Registrazione del passaporto, gratuito

Macchina

Uscita dal Guatemala: registrazione dei documenti del veicolo, nessuna fotocopia necessaria

Ingresso in Messico: revisione del veicolo per presenza di frutta e verdura, revisione del veicolo per presenza di droga (con cani), pagamento di una tassa di ingresso (60 dollari) e di una cauzione di importazione temporanea di 200 dollari. Viene emesso uno sticker da attaccare al parabrezza [conviene attaccarlo in un posto comodo perchè all’uscita bisognerà staccarlo e riconsegnarlo!!], assicurazione non necessaria

Frontiera Messico – Stati Uniti:

Persona

Uscita dal Messico: tassa di uscita di 12 dollari

Ingresso negli Stati Uniti: nessun costo avendo già pagato l’ENSTA o avendo un visto valido sul passaporto, controllo delle impronte digitali. Viene effettuato un controllo ulteriore dei documenti superate le 40 miglia di territorio statunitense.

Macchina

Uscita dal Messico: nessun controllo obbligatorio, occorre però rimuovere lo sticker messo all’ingresso e passare i controlli doganieri per farsi ri-accreditare la cauzione di importazione temporanea

Ingresso negli Stati Uniti: controllo approfondito del veicolo e dei bagagli e a discrezione dei doganieri scansione ai raggi x del mezzo, nessun costo, solo molte domande. Assicurazione necessaria.


Tell me what do you think..