Addio 2015, auguri per un 2016 mirabolante


Buon nuovo anno a tutti i lettori, i parenti, gli amici, gli amici di amici!!

Pare sia arrivato il momento di fare un resoconto e qualche proposito per un nuovo anno.

IMG_20160101_000335Il 2015 ci ha portato tanti vagabondaggi per l’America, 29 stati attraversati tra Sud, Centro e Nord America. Ci hanno ospitato 45 CouchSurfer diversi aprendoci la loro porta e abbiamo dormito in 62 case diverse dove abbiamo cucinato e vissuto per diversi periodi di tempo, dalla singola nottata alle tre settimane. Abbiamo dormito per terra, su materassi King size, su divani, su amache, usando la tenda come sacco a pelo per isolarci dallo sporco circostante, con zecche e scarafaggi, cani, gatti. Abbiamo percorso 12500 Km in Sud America, 13650 Km da Panama al Canada ed un numero ancora non quantificato di miglia dalla West Coast a New York. Abbiamo viaggiato su camion, treni, sul retro di pick-up impolverati, su auto di lusso e su mezzi scassati, come il nostro Chevrolet del 2000. Abbiamo visitato sei siti archeologici tra Inca, Maya e Aztechi, otto diversi National Park negli Stati Uniti, ed un numero non precisato di musei, passando da quelli enciclopedici come il Metropolitan di New York o la modern art gallery di Chicago fino a quelli gestiti dai ribelli in Nicaragua. Abbiamo scalato montagne, disceso (e risalito) canyon, camminato per boschi tra alberi giganti o in riva al mare. Abbiamo imparato a vivere con la natura e con il ritmo frenetico delle città, a sopravvivere con poco e a caricarci sulle spalle il necessario. Abbiamo scattato migliaia di fotografie e siamo riusciti a farci rubare una macchina fotografica. Abbiamo sofferto il freddo, il caldo, l’umido e le zanzare ma per fortuna mai la fame. Abbiamo dimostrato a noi stessi (e speriamo anche a qualcun altro) che è possibile partire, viaggiare, cambiare, visitare, scoprire, stupirsi, conoscere, imparare, mettersi alla prova, che il mondo è qui per essere scoperto, che le persone sono generose, che con un sorriso ed una buona storia da raccontare si può arrivare ovunque nel mondo.

Siamo ora fermi a New York da quasi un mese e tra pochi giorni ripartiremo, verso Sud, verso nuove avventure e nuovi mezzi di trasporto. Vogliamo ringraziarvi per averci seguito, incoraggiato, invidiato (ma confidiamo che anche voi potreste fare quello che facciamo noi se davvero lo voleste, potete fare tutto quello che desiderate se lo volete veramente!)

Vi auguriamo un 2016 ricco di sorprese, emozioni, novità, buone abitudini e soprattutto viaggi e scoperte!

Fabio e Gaia

Tell me what do you think..